Conosci il Rischio del Tuo Investimento Immobiliare?

Rischio del Tuo Investimento Immobiliare

Sicuro di Conoscere il Rischio del tuo Investimento?

Oggi andremo ad approfondire con questo articolo il fattore Rischio relativo al tuo Investimento Immobiliare.

Ti ricordo di inserire qui sotto la tua migliore email per poter scaricare la “Guida Gratuita al Tuo Primo Investimento Immobiliare” dove spiego il motivo per cui é importante conoscere il Tuo Livello di Rischio. 

Ricevi subito la Guida al Tuo Primo Investimento Immobiliare

Inserisci la tua email migliore qui sotto e clicca Invia per iscriverti al Circolo Degli Investitori, riceverai Subito gratuitamente la Guida al Tuo primo investimento Immobiliare

Il rischio il più delle volte é inteso come la possibilità di avere una perdita inattesa ma  questa definizione in realtà é solo parzialmente corretta.  

Il fatto che sia “Inattesa” infatti dipende dal nostro livello di conoscenza e competenza dell’investimento stesso che stiamo affrontando.

Chiaramente un essere umano non può sapere tutto e quindi va da se che ci sarà sempre un certo livello di insicurezza e quindi rischio intrinseco in ognuno di noi.

Il grado di rischio quindi avrai capito che ha due componenti principali, una relativa alla tipologia di investimento utilizzato e un’altra data dalla padronanza pratica e quindi dall’esperienza che abbiamo sull’argomento.

Per fare un esempio: se so poco o nulla di operazioni fatte con – Saldo e Stralcio – avrò un rischio molto alto dato dalla complessità dello strumento moltiplicata per la mia inesperienza. 

Mi piace infatti definire il Rischio con la seguente formula:

R.tot % = (Rs * Re)/100

Dove: 

R.tot % = rischio totale espresso in percentuale

Rs = Rischio collegato allo Strumento scelto (devi dare un voto da  1-5 dove 1 rappresenta rischio minore e 5 il rischio maggiore)

Re = Rischio collegato all’Esperienza PRATICA che abbiamo dello strumento scelto (devi dare un voto da  1-5 dove 1 rappresenta una forte padronanza dello strumento e 5 una padronanza quasi nulla)

Il Rischio totale in percentuale è il prodotto del Rs e del Re, il risultato é un indicazione di quanto valore del nostro capitale investito stiamo mettendo in “pericolo”per il nostro fattore Rischio.

Mettendo in numeri l’esempio precedente ho un Saldo e stralcio a cui posso dare Rs = 4 e nessuna esperienza fatta sul campo con questo strumento e quindi Re = 5.

Ci risulta R.tot = 4*5/100=0,2 che equivale in percentuale al 20% di Rischio del mio capitale investito, quindi nel conto economico dovresti tenere conto di un Rischio totale del 20%.

Questa semplice formula non é altro che l’esposizione di una regola di buon senso ovvero: se non hai esperienza negli investimenti, non scegliere strumenti complicati per iniziare o affidati a professionisti capaci con riprovata esperienza.  

Il Rischio é spesso percepito come un elemento negativo, é vissuto come un pericolo imminente da cui stare alla larga e così rinunciamo a delle opportunità senza pensare che prima di decidere abbiamo sempre la possibilità di misurare questo rischio e quindi minimizzare la Paura immotivata che ci trattiene. 

Quante volte sei rimasto a casa perché il meteo metteva Rischio Pioggia e poi sono venute solo 2 gocce e sei rimasto con la voglia di uscire? Oppure il Rischio di non divertirti ti ha impedito di conoscere amici nuovi o quello di fare brutta figura di parlare ed esprimerti al tuo meglio?

Nel nostro cervello il Rischio = Paura ed il coraggio è la capacità di affrontare e misurare questa nostra Paura per averne consapevolezza.

Questo concetto applicabile in diverse sfere della nostra vita, nel tuo caso può essere sintetizzato con la formula matematica che abbiamo visto precedentemente. Una volta trovato il risultato resta da capire se emotivamente possiamo sostenere questa Paura.

Nell’esempio precedente il Rischio Tot mostrava un 20%  di potenziale perdita del capitale. 

Se questa cifra non ti fa dormire sonni tranquilli allora rinuncia a questo strumento oppure affidati a persone più  competenti che possono abbassare questo livello di rischio.

Anche se il mattone é considerato come un investimento sicuro ci sono innumerevoli rischi che possono celarsi dietro un investimento poco accorto…qui sotto te ne elenco solo qualcuno:  

  • La perdita del valore dell’immobile stesso nel tempo.
  • Possibili insoluti degli inquilini.
  • Lavori straordinari non previsti etc..
  • Spese impreviste per ristrutturazioni.
  • Prezzo di rivendita troppo basso rispetto a quello atteso.
  • Prezzo di acquisto non corretto etc…

Eccoti quindi in sintesi i miei consigli pratici per te:

Molti forse Troppi Guru ti parlano del Rischio legato al Rendimento ma io ti suggerisco per una volta di tenere separate queste due voci e riflettere solo sulla Prima per non essere abbagliato troppo facilmente dalla Seconda.

Visualizza il rischio a cui ti esponi fatti sempre questa domanda: 

Questo livello di rischio è accettabile per me e quale mi crea troppo disagio?

Quantificalo con la semplice formula suggerita in questo articolo oppure con altre più o meno complesse che sei abituato ad usare, affronta quindi con consapevolezza il rischio che ritieni accettabile per la tua situazione non solo finanziaria ma anche emotiva.

Se ti è piaciuto questo articolo continua a seguirci sul nostro sito al

www.circolodeglinvestitori.it

Altri articoli che ti possono interessare